Progetto e politiche

Obiettivi e fini
Visioni LatinoAmericane ospita lavori originali e inediti in inglese, italiano, portoghese e spagnolo, che pongano attenzione alle scienze sociali latinoamericane, con particolare riferimento alla sociologia, all'antropologia, all'educazione, alle politiche sociali e al social work in prospettiva interdisciplinare e transdisciplinare.
Si propone di valorizzare contributi teorici ed empirici, ed essere punto di riferimento nel dialogo internazionale che tocca la ricerca e la cultura contemporanea latinoamericana nelle sue interdipendenze con il mondo.
Si rivolge a chiunque sia interessato alle tematiche socio-culturali latino-americane con particolare attenzione ai ricercatori, ai dottorandi, agli studenti e all'intera comunità scientifica sia accademica che extra accademica. Si articola in sezioni aperte e in sezioni monografiche, con specifici numeri speciali su temi di attualità che investono il dibattito scientifico. Prevede anche la recensione critica di volumi e di convegni italiani e stranieri nell'ambito delle discipline di suo interesse. Tutti i collaboratori di Visioni LatinoAmericane sono impegnati a garantire originalità e elevati livelli di qualità e di trasparenza, che implicano le singole responsabilità di autori, direttore, comitato scientifico, comitato editoriale, revisori, per giungere ad un processo integrato e condiviso.

Revisione internazionale anonima a doppio cieco
Visioni LatinoAmericane adotta la procedura di revisione anonima a doppio cieco (double blind peer-review) quale requisito di pratica scientifica della ricerca. Il sistema di valutazione procede da un vaglio iniziale da parte del direttore scientifico in consultazione mirata con il comitato scientifico internazionale e richiede per l’accettazione del contributo una valutazione da parte di due revisori anonimi esterni, italiani o stranieri (double-blind international peer review), che ne garantisca l’originalità, la correttezza metodologica e il potenziale impatto.
Nel caso di pareri contrastanti viene richiesto il parere di un terzo revisore esterno e la direzione scientifica si riserva l'ultima decisione.
Non si accettano articoli proposti ad altre riviste o pubblicazioni, né parti di tesi. È garantito il diritto alla riservatezza di tutte le parti coinvolte nel processo di pubblicazione.
Come previsto dal codice etico di Visioni LatinoAmericane la condivisione dei valori del lavoro scientifico è richiesta a tutti coloro i quali concorrono alla realizzazione della rivista, direttore, comitato scientifico, comitato editoriale, referee, autori, con particolare riguardo alla originalità, alla metodologia e alla correttezza deontologica.

Periodicità
Visioni LatinoAmericane è una rivista semestrale, internazionale e interdisciplinare. Pubblica due numeri all'anno, uno a gennaio e un altro a luglio. Numeri speciali monografici di approfondimento sono curati da studiosi esperti della materia trattata.

Accesso aperto
La rivista VL è consultabile gratuitamente accedendo liberamente e, senza vincoli di registrazione, al suo sito. Pubblica in open access con licenza creative commons attribution-non commercial-noderivatives 4.0 international. Permette a chiunque di scaricare, riutilizzare, ri-stampare, modificare, distribuire e / o copiare la versione finale dei documenti purché le opere siano correttamente attribuite all'autore, che comunque ne mantiene i diritti.

Ranking
Visioni LatinoAmericane è accreditata: dall'Agenzia nazionale per la valutazione del sistema universitario e della ricerca (Anvur) come rivista scientifica; da Qualis-Periódicos, Coordenação de aperfeiçoamento de pessoal de nível superior (Capes), Fundação do Ministério da educação brasileiro (Mec) in classe B4 (2015-2016); da Latindex, Sistema regional de información en línea para revistas científicas de América Latina, el Caribe, España y Portugal, come rivista accademica, Sezioni Catálogo e Directorio.

Indicizzazione
La rivista è indicizzata, tra gli altri, sul Catalogo italiano dei periodici (Acnp), sull'European Reference Index for the Humanities and the Social Sciences (Erih Plus, su Google Scholar, su Latindex, sulla Red europea de información y documentación sobre América Latina (Redial), su The European Union - Latin America and Caribbean Foundation (Eu-Lac Foundation).

Audience e circolazione
La circolazione di VL mira a valorizzarne l’impatto presso la comunità studentesca e accademica, il mondo della ricerca applicata, le associazioni di rappresentanza e le istituzioni, a livello nazionale e internazionale.

Costi per il processo di valutazione e pubblicazione
La rivista non applica agli autori costi per il referaggio e la pubblicazione.

Codice etico
Visioni LatinoAmericane è una rivista scientifica double-blind international peer review che si ispira al codice etico delle pubblicazioni elaborato dal Cope, Best practice guidelines for journal editors, e dalla rivista Associazione italiana dei costituzionalisti. L’obiettivo di VL è favorire la ricerca e la riflessione, teorica e empirica, senza nessuna preclusione culturale.
È una pubblicazione, open access, semestrale, internazionale e interdisciplinare che si propone come forum di discussione, riflessione e approfondimento delle problematiche che interessano i Paesi dell’America Latina. I contributi possono essere redatti in italiano, inglese, portoghese o spagnolo, sono accompagnati da un abstract di non più di 50 parole in italiano, spagnolo e inglese, da 5 parole chiave, sempre in italiano, spagnolo e inglese, e devono pervenire con un anticipo di almeno 5-6 mesi rispetto alla data prevista per la loro pubblicazione (gennaio e luglio).
VL si avvale di un sistema di valutazione, doppio cieco, di almeno due revisori anonimi italiani e/o stranieri (double-blind international peer review). Tutte le parti coinvolte nella redazione di VL – autori, redattori, esperti scientifici e revisori – si impegnano a condividere i sottoelencati requisiti etici.

 

La direzione

  • è responsabile della decisione di pubblicare o meno gli articoli proposti alla rivista sulla base di una revisione internazionale anonima a doppio cieco (international double blind peer review) fatta da due esperti revisori (referee). Nelle sue decisioni, la direzione è tenuta a rispettare le strategie e l’impostazione editoriale della rivista. È inoltre vincolata dalle disposizioni di legge vigenti in materia di diffamazione, violazione del copyright e plagio
  • decide esclusivamente in base al valore scientifico, alla rilevanza e all’originalità del contenuto dell’articolo senza discriminazioni di sesso, razza, genere, religione, origine etnica, cittadinanza, orientamento sessuale, identità di genere, età e orientamento politico degli autori
  • si impegna a non rivelare informazioni sugli articoli proposti per la pubblicazione a persone diverse dall’autore, dai revisori e dall’editore, e a non usare per ricerche proprie i contenuti degli articoli non pubblicati senza l’espresso consenso scritto dell’autore
  • adotta il procedimento di revisione tra pari a doppio cieco per assicurarsi che il materiale inviato rimanga strettamente confidenziale durante il processo di revisione. Individua i referee sulla base della competenza e della fiducia per avere una valutazione adeguata dell’articolo al fine della pubblicazione.

I redattori

  • sono responsabili, insieme al direttore, della decisione di pubblicare o meno gli articoli proposti. Tengono conto del parere dei revisori nell'assumere tale decisione e, ove necessario, anche dell'orientamento del Comitato scientifico
  • valutano gli articoli da pubblicare in base al loro contenuto senza discriminazioni di razza, genere, orientamento sessuale, religione, origine etnica, cittadinanza, orientamento politico, etc.
  • non rivelano ad altre persone – che non siano l’autore, i revisori e l’editore – informazioni sugli articoli ricevuti
  • non usano in ricerche proprie i contenuti di un articolo proposto per la pubblicazione senza il consenso scritto dell’autore

I revisori

  • aiutano i redattori, attraverso la revisione tra pari, ad assumere decisioni sugli articoli ricevuti e possono suggerire all’autore modifiche che ne migliorino stesura e contenuto
  • comunicano tempestivamente ai redattori l’eventuale impossibilità di leggere i materiali nei tempi richiesti
  • considerano riservato ogni testo assegnato in lettura. Non ne discutono con altre persone senza esplicita autorizzazione dei redattori
  • eseguono la revisione in modo oggettivo, motivando adeguatamente il giudizio ed evitando di esprimere giudizi di valore sull’autore
  • segnalano ai redattori eventuali somiglianze o sovrapposizioni del testo ricevuto in lettura con altre opere a loro note
  • considerano confidenziali le informazioni riservate o le indicazioni ottenute durante il processo di revisione tra pari, e non le utilizzano per finalità personali
  • non accettano in lettura articoli per i quali sussista un conflitto di interessi dovuto a precedenti rapporti di collaborazione o di concorrenza con l’autore, società o istituzione di appartenenza.

Gli autori

  • forniscono, con dettaglio adeguato e se i redattori lo ritengono opportuno, fonti e riferimenti affinché altri possano utilizzare il lavoro
  • indicano correttamente le fonti dichiarando di avere composto un lavoro originale in ogni sua parte e di avere citato tutti i testi utilizzati
  • non pubblicano articoli che descrivono la stessa ricerca in più di una rivista
  • attribuiscono correttamente la paternità dell’opera e indicano come coautori tutti coloro i quali abbiano dato un contributo significativo all’ideazione, organizzazione, realizzazione e rielaborazione della ricerca che è alla base dell’articolo. Se altre persone hanno partecipato in modo significativo ad alcune fasi della ricerca, il loro contributo sarà esplicitamente riconosciuto
  • qualora individuino nel saggio un errore o un’inesattezza rilevante, informano tempestivamente i redattori di VL e forniscono loro tutte le informazioni necessarie per segnalare in calce all’articolo le doverose correzioni
  • dichiarano esplicitamente che non sussistono conflitti di interesse che potrebbero aver condizionato i risultati conseguiti o le interpretazioni proposte, indicando eventuali enti finanziatori della ricerca e/o del progetto

peer review journalPeer reviewed journal Indicizzata in: Catalogo italiano dei periodici (Acnp), European reference index for the humanities and the social sciences (ErihPlus), Latindex, Red europea de información y documentación sobre América Latina (Redial), The European Union - Latin America and Caribbean Foundation (Eu-Lac Foundation).
Rivista scientifica
Issn 2035-6633 | Direttore: Francesco Lazzari
Fondata nel 2009
Editore: Eut Edizioni Università di Trieste